QUARTA FESTA ZIGANA 2021

Una sera intorno al fuoco, bocche per parlare, indispensabili al mondo”. Joska Fontana,poeta sinto – romanì

Sabato 25 settembre 2012

dalle ore 18,30 alle 21,30

AL CENTRO SOCIALE DELLA PACE- VIA DEL PRATELLO 53 -BOLOGNA

MOSTRA FOTOGRAFICA -PORAJMOS, LO STERMINIO NAZI-FASCISTA DEI ROMANì IN EUROPA

(Testi: ricerca visiva e grafica di Raffaele Petrone, ricerca storica e didascalie di Matteo Vescovi)

Piccoli cuori morivano

“Nella foresta senz’acqua,

senza fuoco,

è la fame.

Dove dormiranno i bambini?

Non c’è un focolare!

Accendere il fuoco nella notte è impossibile.

La luce ed il fumo danno l’allarme ai nazi-fascisti.

Come possiamo vivere con i bambini nel duro inverno?

I fiocchi di neve cadono sulla terra, sulle mani come piccole perle.

Occhi neri si gelavano.

Piccoli cuori morivano. Papuzsa,una poeta partigiana romanì polacca.

Erano gli annni delle persecuzioni, dei rastrelallamenti, delle fucilazioni quotidiane e del Samudaripen (grande morte nella varante linguistica sinta-romanes) e Porajmos (grande divoramento nella variante lingustica rom-romanì), da parte delle truppe nazifasciste occupanti la Polonia. Allora, per sottrarsi a tutto questo orrore, le genti romanì si nascondevano nei boschi; però là in quei nascondgli, sopravvivere non era facile, e di con seguenza questa povera gente per non farsi avvistare o catturare dalle continue perlustrazioni nazi-fasciste, non dovevano accedere fuochi nè di giorno nè di notte, per ritrovarsi tutti e tutte a fine giorno attorno ad un fuoco, o per riscaldarsi in queste condizione estreme da inverni rigidi e freddi, accadeva che bambini ed anziani romanì morissero in gran numero per freddo e fame.

Attività di Cooperazione trans-culturale per la realizzazione dell’evento- Quarta festa zigana 2021:

Testo redatto da Pino de March, ricerc-a-t-tore poetica e psico-relazionale di Comunimappe e vice-presidente del Mirs- Mediator@ intercultural@ Rom e Sinti

Testo grafico redatto da Raffaele Petrone, ricerc-a-t-tore visivo di Comunimappe e socio del Mirs-Mediator@ intercultural@ Rom e Sinti

Francesca Vacanti ricerc-a-t-trice cucina creativa di Comunimappe e socia e segretaria del Mirs-Mediator@ intercultural@ Rom e Sinti

Tomas Fulli, Mediatore per comunità urbana Sinta di Bologna e Presidente del Mirs- Mediator@ intercultural@ Rom e Sinti.

Aghiran, Mediatore per al Comunità urbana Rom di Bologna e socio del Mirs – Mediator@ intercultural@ Rom e Sinti.

Marina Cremaschi, ricer-a-t-trice intersezionale di Comunimappe e socia responsabile comunicazione del Mirs -Mediator@ intercultural@ Rom e Sinti.

Lucia Argentati, docente e attivista Cobas-Scuola e socia del Mirs – Mediator@ intercultural@ Rom e Sinti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.