MOSTRA FOTOGRAFICA SUL PORRAJMOS (Divoramento nella lingua romanes) – Lo sterminio dimenticato degli “zingari” (le genti Romanì)

“Trascurare gli “zingari” o i romanì, tacere del loro massacro costituirebbe una seconda ingiustizia contro di loro.”                                                                                                                                                                                              “La memoria del popolo romanì massacrato deve trovare un posto tra tutti i popoli del mondo.”                                                                                                                                                                                                                          Due frasi di memoria per vissuti tragici comuni  di Mirian Novitch,ebrea polacca sopravvissuta ai lager nazisti.

E Romanì haj e Gagé te ne bistarà!                                                                                                                   Che i Romanì e i Gagè [i non romanì] non abbiamo a dimenticare!

CESP-BO – CENTRO STUDI PER LA SCUOLA PUBBLICA IN COOPERAZIONE CON COMUNIMAPPE E AMIRS – ASSOCIAZIONE MEDIATORI INTERCULTURALI ROM E SINTI,
PRESENTANO: IL PORRAJMOS – LO STERMINIO DIMENTICATO DEGLI “ZINGARI”.
A CURA DI RAFFAELE PETRONE, MATTEO VESCOVI, GABRIELE ROCCHEGGIANI, PINO DE MARCH, TOMAS FULLI, MILAN JOVANOVIC, LIVIO RADUCAN.

PER PRENOTARE LA MOSTRA E LA SUA PRESENTAZIONE RIVOLGERSI A:
comunimappe@gmail.com
cespbo@gmail.com

La mostra è stata totalmente autogestita e autofinanziata, pertanto, si accettano contributi per poterla fare circolare oltre ogni confine e fare in modo che le genti Romanì continuino il loro lungo viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.